domenica 4 novembre 2007

Tor di quinto in primo piano - 1


Innanzitutto devo ringraziarvi per la grande (nel mio piccolo) partecipazione che avete espresso nei confronti del quesito che in questi giorni mi ha messo duramente alla prova; è stato veramente un piacere leggere tante idee diverse e allo stesso tempo interessanti.
La domanda che mi ero posto è semplice: perché l'episodio di cronaca nera che ha visto coinvolta, in senso negativo, una donna romana che, mentre rientrava a casa in una zona degradata della capitale, è stata aggredita, derubata, probabilmente violentata e seviziata ed infine gettata in un dirupo da parte di un romeno di 24 anni, ha suscitato tanto clamore da creare una vera e propria crisi diplomatica nelle relazioni fra Italia e Romania? La donna, nei giorni successivi, non ce l'ha fatta ed è morta. L'uomo è stato arrestato grazie all'intervento da parte di una sua connazionale che, assistendo all'episodio, ha subito avvertito chi di dovere per fermare, invano, la tragedia. Ma questo lo sapete benissimo tutti.
Gli argomenti che vorrei affrontare per rimanere all'interno degli ambiti di interesse di questo blog di politica internazionale sono:
  1. L'adesione della Romania alla UE
  2. La ricezione delle direttive comunitarie in Italia
  3. I motivi che hanno spinto i media nazionali a dare tanta visibilità a tale episodio.
Per fare tutto ciò mi baserò sui vostri commenti e su ciò che ho studiato in questi anni in ambito universitario.

I motivi che hanno spinto i media nazionali a dare tanta visibilità a questo episodio sembra siano diversi: Andrea di Civitaweb sostiene che il motivo principale della mobilitazione politica è riconducibile alle imminenti elezioni comunali che, interessando circa 3-4 milioni di elettori, hanno la capacità di mobilitare tutte le forze politiche a livello nazionale. Effettivamente tale situazione non è da sottovalutare poichè, essendo ormai Veltroni fuori dai giochi, la poltrona della capitale è tutta da guadagnare.
Salpetti di salpetti.wordpress tira in ballo diverse questioni, tra cui la capacità dei media di inserire nella propria agenda episodi di cronaca e farli diventare rilevanti a livello nazionale (così anche per Alzata con pugno), ma soprattutto, cosa che mi ha colpito, il fatto che la donna uccisa fosse moglie di un graduato della Marina militare e tale carica ha potuto giocare un ruolo fondamentale, specie, penso, nei partiti di centrodestra come Alleanza Nazionale.
Andrea di cat with mouse e ampiorespiro.myblog si soffermano più sulle cause della tragedia, riscontrando nella negligenza dei politici la causa fondamentale, mentre per Andrea Cavalletto e blog news la questione è da ricercare nella mancanza di giustizia dovuta all'assenza di certezza di una pena per chi delinque, cosa che porterebbe i malviventi ad agire con meno timore per le conseguenze. Non a caso uno degli argomenti usciti in questi giorni è la severità delle leggi romene che spinge molti rom ad emigrare all'estero per compiere i loro crimini.
Sono da notare anche gli interventi di Gabriele e di Prescia che però toccano il problema dell'adesione della Romania all'UE, di cui parlerò in seguito.
Tutte queste ragioni mi sembrano ottime e reali e le condivido. L'unica cosa che mi sembra giusto aggiungere è proprio il fatto che tale episodio abbia avuto come protagonista un rom, ossia uno zingaro, un nomade; queste persone non hanno mai suscitato forte simpatia nei cittadini italiani e questa può essere considerata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Non si può infatti dire che le stesse reazioni sono riscontrabili in episodi analoghi commessi da nostri connazionali (si veda l'ultimo fatto di cronaca nera avente come protagonista un ex-militare esaurito).
Per evitare un post troppo lungo e faticoso da leggere, rinvierò le questioni di carattere comunitario ad un prossimo post espressamente dedicato ad esse.
Grazie ancora a tutti, la forza dei blog si vede anche in queste piccole cose.

2 commenti:

http://ampiorespiro.myblog.it/ ha detto...

Secondo me, ormai la Tv e i media sono la cassa di risonanza di ogni cosa che accade in Italia, e come sappiamo media e Tv sono controllati dalle forze politiche e dalla confindustria, in poche parole...possono propinarci quel che vogliono, in base alla popolarità o meno che suscita un argomento!Veltroni che prende certe posizioni "non di sinistra" semplicemente ricerca consensi servendosi dei mezzi a sua disposizione!la "rete" dei blog è una gran cosa, organizziamoci, per i Link ti consiglio di fare una sezione ad hoc...se ti va fammi sapere che ne pensi del mio ultimo post, buona giornata

ericablogger ha detto...

la questione rom è sempre stata complessa e spesso si è diffidato di loro
però i rom rumeni sono o possono essere comunque un problema grave se continueranno ad essere violenti e così poco rispettosi delle leggi, e non solo italiane
io ricordo negli anni 90 , quando c'era la guerra nella ex iugoslavia , che passava spesso qui da noi una rom slava profuga
era una bella donna dignitosa e gentile, sempre ben vestita con abiti particolari e un po' flokloristici, che si fermava a parlare e a chiedere se avevamo qualcosa da darle per i suoi nipoti
Quando la guerra è finita sono ripartiti per il loro paese e non l'abbiamo più vista
Era anche loro zingari ma hanno rispettato la nazione che li ospitava e hanno anche ringrazio spesso per l'aiuto ricevuto da noi
Nessuno li ha maltrattati come loro non hanno rubato o aggredito
E' stato un reciproco rapporto di tolleranza e di aiuto x chi era in difficoltà a causa di una guerra
Sono invece convinta che la nazione rumena abbia favorito l'emigrazione dei rom in italia , o addirirttura li abbia spedito volentieri qui da noi, che siamo ospitali con tutti
Ed ora la Romania ci accusa di razzismo e xenofobia !!!!!......
un saluto erica
il potere dei blog è immenso ed i blog sono tanto spesso importanti