giovedì 13 dicembre 2007

24 elicotteri e 47 milioni per salvare il Darfur.


Nei giorni scorsi, il Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon ha dichiarato: "Nelle passate settimane e mesi ho contattato personalmente ogni possibile contribuente in elicotteri, in America, in Europa, in Asia. Ma nessun elicottero, al momento, e' stato reso disponibile. E questo nonostante nella sola Europa ci siamo migliaia di elicotteri militari di diversi tipi".
Avete letto bene, per proteggere in maniera adeguata la popolazione civile del Darfur che è sopravvissuta agli scontri e alla miseria, sono necessari SOLO 24 elicotteri e 47 milioni di dollari di stanziamento per far andare avanti la missione congiunta delle Nazioni Unite e dell'Unione Africana fino a giugno 2008.

Nonostante le umili richieste dell'ONU, sia i membri dell'UE che gli Stati Uniti sembrano propensi a rispondere in maniera negativa. L'UE, in particolar modo, sembra voler rifiutare visti gli impegni nelle operazioni in Kosovo, Bosnia e Afghanistan.

Invito tutti i lettori a scrivere una e-mail al nostro Presidente del Consiglio al fine di convincerlo a soddisfare, per quanto possibile al nostro Stato, le richieste delle Nazioni Unite (essendo l'Italia un suo membro) a prescindere da ciò che decideranno gli altri Stati e, anzi, a spingere anche gli altri Paesi (europei e non) a fare altrettanto.
Cercate di pubblicizzare quanto più possibile tale azione!

Ecco il link per scrivere al Presidente del Governo italiano: http://www.governo.it/scrivia/scrivi_a_presidente.asp

16 commenti:

Simona ha detto...

Nessuno parla mai del martoriato Darfur..che tristezza..quindi complimenti per questo post!
Grazie per la proposta di scambio -link. PRovvedo subito.
Buona serata

Franca ha detto...

E il nostro amico Bush che esporta la sua democrazia in tutto il mondo, qui non ha proprio nulla da fare?

mario ha detto...

petin darfur petrolio non ce n'è...........c'è solo povera gente.......
dio che schifo!
il tuo blog piace al divano lo sai....ciao ciao

Franky ha detto...

Ciao bel blog, se ti và di farti un giretto e magari scambiarci i link questo è il mio http://spartacuslibero.blogspot.com/ fammi sapere ciao

Giovanna Alborino ha detto...

vada per lo scambio di link...
ciao

Anonimo ha detto...

b eh sarebbe opportuno intervenire allora stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com

Franky ha detto...

Grazie per lo scamio link...a presto ciao

suburbia ha detto...

grazie dell'importante segnalazione. Sarebbe davvero ora di fare qualcosa, anzi e' gia' tardi. Pero' come giustamente facevano notare i tuoi commentatori... manca il petrolio...
ciao

BC. Bruno Carioli ha detto...

Blog bello, ritorno

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Fatto. Ed ho anche corretto il link.

Ciao ed a presto
Daniele

Andrew ha detto...

Nessuno mai tratta del Darfur, quindi complimenti per questo post

www.diegogarciablog.blogspot.com

giulia ha detto...

Il Darfur è una grande tragedia, ma continuerà ad esserlo nell'indifferenza di tutti... Una grande tristezza. Giulia

ericablogger ha detto...

tra Cina ed Usa , tutto finisce nel silenzio più assoluto in Darfur ma è una vera tragedia umana
ciao erica

mario ha detto...

certo
scambio di link?
mi farebbe molto piacere fammi sapere

andrea ha detto...

grazie per aver risposto,m complimenti per l'articolo, quando leggo articoli come questo non so mai se leggere tutto fino in fondo o non leggere niente.
continua così

Andrea

ettore ha detto...

complimenti per il post Tommy,ho gia' scritto al governo.
scusa se non mi sono fatto vedere ma ho avuto problemi con il pc.