domenica 10 febbraio 2008

Yes, we can.

Inevitabile per un blogger così interessato alle elezioni presidenziali americane, dedicare un post all'avvenimento digital-politico che sta suscitando un enorme interesse in questi giorni. Barack Obama, dopo le primarie democratiche in New Hampshire, ha pronunciato un discorso già entrato a far parte di quella categoria di momenti storici ed emozionanti (I have a dream di Martin Luther King è il più celebre) a tal punto da rimanere indelebili nella memoria dell'opinione pubblica (americana e non). Yes, we can è la frase, lo slogan rimasto sulla bocca di tutti e ripreso da artisti di mezzo mondo che si sono voluti ispirare al clima di cambiamento suscitato dalla candidatura di Obama. Walter Veltroni, Luis Zapatero sono stati i primi a citarlo. Molti altri ne seguiranno.

Will.i.am dei Black Eyed Peas ha creato un video musicale (qui sottotitolato in italiano) come gesto personale per sostenere la sfida di Obama. Al video hanno partecipato molte celebrità (fra le altre anche Scarlett Johansson ed il Michael di Lost). Di seguito anche il testo integrale del discorso che fa da lyric alla canzone. Buon ascolto, buona lettura: buone sensazioni.



It was a creed written into the founding documents that declared the destiny of a nation. Yes we can.
It was whispered by slaves and abolitionists as they blazed a trail toward freedom through the darkest of nights. Yes we can.
It was sung by immigrants as they struck out from distant shores and pioneers who pushed westward against an unforgiving wilderness. Yes we can.
It was the call of workers who organized; women who reached for the ballot; a President who chose the moon as our new frontier; and a King who took us to the mountaintop and pointed the way to the Promised Land.
Yes we can to justice and equality. Yes we can to opportunity and prosperity. Yes we can heal this nation. Yes we can repair this world. Yes we can.
And so tomorrow, as we take this campaign South and West; as we learn that the struggles of the textile worker in Spartanburg are not so different than the plight of the dishwasher in Las Vegas; that the hopes of the little girl who goes to a crumbling school in Dillon arethe same as the dreams of the boy who learns on the streets of LA; we will remember that there is something happening in America; that we are not as divided as our politics suggests; that we are one people; we are one nation; and together, we will begin the next great chapter in America's story with three words that will ring from coast to coast; from sea to shining sea - Yes. We. Can.

Barack Obama, 8 gennaio 2008 - New Hampshire.

14 commenti:

superg52 ha detto...

molto bello, l'ho postato anch'io sul mio blog, poiché ritengo che in questi tempi cupi Barak Obama rappresenti una speranza per gli Stati Uniti e per il mondo intero

chi lo desidera, qui può trovare una traduzione in buon italiano del testo:

http://www.marketmasters.org/modules/newbb/viewtopic.php?post_id=9804&topic_id=549#forumpost9804

Franca ha detto...

"Yes, we can".
Per quanto riguarda Veltroni, ci farebbe la cortesia di dire cosa?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ritengo Obama veramente un candidato ideale per gli USA ma anche per tutto il mondo. Concordo con il pensiero di superg52

Change, We can!

Prego Veltroni astenersi dal scimmiottare Obama....

ettore ha detto...

si sono belle sensazioni, spero che non sia solo propaganda.
In Italia yes we can e' una
utopia. ma ancora ci credo e non grazie ai nostri politici

ciao tommi

Lele ha detto...

Non c'é dubbio che il discorso sia bellissimo e pieno di speranza e cambiamenti,di cui il popolo americano,e non solo,ha bisogno......!

Lele ha detto...

Lasciamo stare i politici italiani....velo pietoso....!

rudyguevara-simona ha detto...

tommy,sul mio blog trovi una petizione x inviare una lettera ai tre candidati alla casa bianca,da tutto il mondo,per pregarli,chiunque di loro vinca,di non ripetere lo strazio dell'amministrazione bush!che ne dici,la firmi?

tommi ha detto...

ovvio!

rudyguevara-simona ha detto...

e anch'io alla tua domanda di linkarci,rispondo:ovvio!(sorbole)

Alessio ha detto...

Sto seguendo con molta attenzione le primarie USA, pensa che quando si vota aspetto le 4 di notte per vedere i risultati :)
Obama 2008

Giovanna Alborino ha detto...

Ho sempre votato a favore di Obama, al momento non vedo candidato migliore...

Lloyd ha detto...

grande obama!!!
bel blog..se ti va potremmo fare uno scambio link..fammi sapere sul mio..ciauu!

Spippy ha detto...

YES, WE CAN !!


Peccato non poter dire lo stesso per l'Italia. Mamma mia, quanta delusione nei confronti della nostra classe politica.

Marco ha detto...

ne sto seguendo anche io con interesse gli sviluppi, ci voleva proprio una persona cosi' all America, ma non solo a loro...

un salutone
Mark