venerdì 7 marzo 2008

L'ETA rimanda la sconfitta.

L'ETA ha deciso di chiudere la campagna elettorale con qualche ora di anticipo. Ha voluto mettere in chiaro che, nonostante la tregua col governo socialista di Zapatero, da dicembre interrotta con un attentato a Madrid costato la vita a 2 cittadini spagnoli, l'organizzazione terroristica non ha smesso di lottare e l'ha voluto far capire con un assassinio. Forse i successi del governo del PSOE hanno messo paura all'ETA la quale si è trovata spiazzata di fronte a una non-chiusura. La negoziazione sembra essersi rivelata la miglior forma di combattimento nei confronti di movimenti senza regole. Ecco il motivo per cui l'organizzazione terroristica basca, esattamente come l'escalation di attentati voluta dai terroristi in Pakistan in palese contrasto con la tendenza pacifico-democratica della sua popolazione, ha cercato, attraverso la violenza ingiustificata, di mandare all'aria i giochi. Esattamente come fa un bambino dispettoso che si sta accorgendo di non poter evitare la sconfitta.
Così, Isaias Carrasco, ex assessore socialista di 42 anni, ha perso la vita a Mondragón colpito da 5 colpi di pistola sparatigli sotto gli occhi della propria famiglia. La politica ha risposto con l'unità. Rajoy e Zapatero hanno detto che l'ETA verrà sconfitta e i responsabili catturati e puniti senza alcuno sconto.

12 commenti:

superg52 ha detto...

ciao tommids!

veramente in gamba, il tuo blog è sempre più ricco di spunti e riflessioni, non ho altri commenti da fare se non i miei complimenti

P.S. mi piacerebbe molto avere un tuo parere sul mio ultimo post

infoviaggiare ha detto...

Purtroppo eventi del genere riportano centralità a questioni annose e quasi irrisolvibili come quella Basca.
E' difficile dire come risolvere queste questioni, forse l'unica cosa è comunque restare uniti e la politica di qualsiasi paese riesce a farlo. Così anche in Spagna.

www.infoviaggiare.splinder.com

pabi71 ha detto...

Ciao Tommi,
...riguardo la domanda...
ogni 2/3 mesi ridanno a rafficca per un po le stesse cose,l'ultima volta history c. lo ha trasmesso il 14 gennaio.
Vedo spesso i documentari,appena vedo il promo te lo dico.
Un saluto,a presto.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Bel post, come sempre attento alle sfumature delle vicende internazionali.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Con Zapatero l'Eta penso sarà sempre più isolata penso. E la loro violenza non pagherà.

Franca ha detto...

Concordo con "infoviaggiare".

Alzata con pugno ha detto...

non la farei così semplice...

Pino Amoruso ha detto...

Ricambio molto volentieri la visita...purtroppo oggi di corsa ma verrò a visitarti con calma!!!
A presto

stellavale ha detto...

La famiglia ha dimostrato un gran senso civico invitando gli spagnoli a non disertare il voto...

Peppe ha detto...

ciao sono peppe, intanto grazie per il bel commento!!!
quello che vorrei dire aproposito del tuo puntualissimo post (anzi complimenti per lo stile) è che cmq la vicenda terroristica non così semplice, a mio parere purtroppo gli episodi di violenza come questa danno manforte ai governi, nel senso che creano una sorta di stato d'eccezione dove tutto è permesso, in cui è facile identificare un nemico da sconfiggere e contro il quale tutto è permesso. Chiarendo che nessun uomo (spero) gioisca d iquesti avvenimenti, è altrettando palese che quando la paura la fa da padrone i governi sorridono...
Tra l'altro è di qualche giorno fa l'articolo sul corriere della sera dove si parlava di un semiscandalo di Zapatero che durante una trasmissione televisiva - credendo spente le telecamere - diceva che negli ultimi giorni di campagna avrebbe cercato di far innalzare la tensione fra i suoi elettori, quindi...
ciao e a presto

Alexis ha detto...

Interessante il tuo blog, non mancherò di dargli un'occhiata, anche se ho sempre meno tempo da dedicare al blogging, il mio blog ormai è in stato "comatoso" e alle soglie di una probabile chiusura...

rudyguevara ha detto...

spero che giustizia sia fatta,e che nn succedano più atti del genere.la spagna è un paese civile che si merita di crescere.zapatero x fortuna ha vinto di nuovo,e nonostante x la tristezza x l'attentato in cui un uomo ha perso la vita,gioisco x questa vittoria e spero che anche in italia un giorno siano possibili i cambiamenti che in spagna sono stati fatti.