mercoledì 7 maggio 2008

Obama Presidente, Hillary sua Vice? Yes, we can.

Altri 2 Stati (Indiana e North Carolina), altre 2 conferme.
Barack Obama ha vinto in North Carolina con un divario di ben 14 punti percentuali e Hillary Clinton ha praticamente pareggiato (51% a 49%) in uno Stato in cui inizialmente avrebbe dovuto avere vittoria facile.
Così il vantaggio del senatore dell'Illinois si consolida (1860 a 1696, fonte CNN) e la vittoria finale è sempre più scontata. Clinton, al contrario, continua a non voler smettere di lottare.
La decisione di allungare o meno questa competizione, a questo punto, è nelle mani del partito, il quale potrebbe convincere la senatrice a ritirarsi per evitare che il candidato repubblicano John McCain compia una campagna elettorale facile e senza ostacoli fino ad agosto (mese in cui si terrà la Convention democratica che assegnerà in maniera definitiva i voti dei Superdelegati).
Credo, ormai, che la soluzione migliore sia sotto gli occhi di tutti: Barack Obama alla Presidenza e Hillary Clinton sua Vicepresidente(ssa).

Di seguito ho incorporato il video (concepito appositamente per questo post) del discorso che Barack Obama ha tenuto in occasione della vittoria nello Stato del North Carolina.
Il video è tratto dalla trasmissione "America 2008" di Skytg24 ed è sottotitolato in italiano.
Buon ascolto e buona visione.

10 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sono contento! Obama for President

Piccolo off topic sulla Birmania: scandaloso il comportamento della dittatura birmana.

Una popolazione martoriata a 360°

Franca ha detto...

Va bene che in politica tutto si dice e poi si smentisce, ma non hanno già escluso che uno possa essere vicepresidente dell'altro?
Comunque, pare che non tutti i sostenitori di Hillary siano disposti a votare per Obama e questo avvantaggerebbe comunque McCain...

BC. Bruno Carioli ha detto...

Come a dire Veltroni segretario e D'Alema il suo vice.

tommi ha detto...

Non capisco il paragone, non credo sia nemmeno possibile. L'Italia è sempre l'eccezione che conferma ogni regola.

fermoimmagine ha detto...

Obama, già dopo i caucus in Wyoming, ha escluso di poter fare il vice qualora Hillary Clinton avesse vinto la nomination, lei invece è più possibilista. Personalmente, visti i numerosi attacchi e i colpi bassi degli ultimi mesi, non troverei coerente che il candidato democratico vincente scegliesse l'altro come vice ma, come dice sempre un mio professore all'università, la politica non è fatta di coerenza e trasparenza (e non solo dalle nostre parti...).
Detto questo, chiunque sarà nominato dovrà rafforzare il proprio programma elettorale (Obama deve fortificare soprattutto la sua posizione sui temi di politica estera perché è ancora piuttosto "debole" in questo campo), e temo che aspettare agosto per conoscere il candidato democratico sia davvero controproducente, McCain ha iniziato ormai molto tempo fa a fare campagna elettorale in tutto il paese per essere eletto presidente e questo gioca chiaramente a suo favore.

Simona ha detto...

Io pure tifo Obama, ma tutto questo darsi addosso a vicenda rischia di favorire McCain...speriamo bene..

suburbia ha detto...

Anche io avevo sentito che la clinton aveva rifiutato una eventuale vicepresidenza.
E poi mai come in america... "i secondi non contano .. solo i primi (vecchia pubblicita' nike)"
ciao

tommi ha detto...

oppure citazione di una canzone di daniele silvestri! :)

wizard kalippo ha detto...

W obama.
Venite a vedere il mio blog su : wizardkalippo.blogspot.com

Andrew ha detto...

vincerà Obama