martedì 26 agosto 2008

Sondaggio olimpico.

Terminate in maniera pressoché perfetta le Olimpiadi di Pechino 2008 (almeno sotto l'aspetto organizzativo, permangono le ombre su ciò che sta avvenendo in Tibet), ecco di seguito i risultati (in ritardo per ferie) del sondaggio lanciato alla vigilia della cerimonia di apertura:

Giusto boicottare Pechino 2008?
  • Sì, è giusto boicottare 33% (17 voti)
  • Sì, ma solo la cerimonia di apertura 15% (8 voti)
  • No, ci si doveva pensare all'assegnazione nel 2001 41% (21 voti)
  • No, non è giusto boicottare 9% (5 voti)

9 commenti:

Andrew ha detto...

Bentornato caro tommi innanzitutto!

Io ho votato che non bisognava boicottare le olimpiadi per il semplice motivo che lo sport dovrebbe rimanere al di fuori di queste faccende.

Un caro saluto e passa a trovarci quando vuoi

Andrew ha detto...

ah ti segnalo questo post:

Gatti e cani in pericolo. Le bestie non sono loro! www.diegogarciablog.blogspot.com bastardi!

ale1980italy ha detto...

Ciao Tommi,
bentornato.
Io sto viaggiando in India e percio potro dedicare tempo al blog solo a partire dalla seconda meta di settembre. Per ora ogni tanto ci sono dei post che ho pragrammato.
Pert quanto rigurda il "Sondaggio Olimpico", come ho gia scritto anche sul tuo blog, io sarei stato felice se i leader mondiali non si fossero presentati alla cerimonia di apertura. Mi sembra il minimo per protestare contro un governo dittatoriale e liberticida, che occupa con la forza bruta popoli diversi per lingua, religione e cultura che non amano i cinesi e non vogliono essere comandati da loro, che finanzia e appoggia in vario modo le dittature piu schifose di questo pianeta (basti pensare a corea del nord, myanmar e sudan).

E poi, si dice che le olimpiadi e lo sport non devono essere confusi con la "politica"?
Non e' assolutamente vero.
Quando si svolgevano le Olimpiadi greche le guerre si fermavano.
Nel 2001, per ottenere l'assegnazione di Pechino 2008 c'erano REQUISITI POLITICI, cioe' il regime cinese aveva promesso molte aperture democratiche e rigurdo alla liberta d'espressione. Si era impegnato. Si e' rimangiato tutte le promesse.
In alcune regioni come il Tibet non e' ammesso nessun giornalista straniero, per cui non sappiamo cosa stia succedendo. Leggete il blog di Rampini e vedete che fine hanno fatto quei poveri cristi di cittadini cinesi che hanno provato a organizzare una minuscula manifestazione.
E poi, non mischiare olimpiadi e politica? Sembrerebbe che circa 1MILIONE di cittadini cinesi sia stato costretto a lasciare la propria casa per via dei lavori necessari a costruire gli impianti di Pechino 2008. Dunque mi pare che le olimpiadi di pechino2008 siano state strettamente correlate alla polis.

Sinceramente, lo si e' ben capito, ho tutto il rispetto di questo mondo per la cultura cinese, ma il regime di Pechino attualmente al potere non mi piace e penso che non dovrebbe piacere a nessun uomo che si rifa' ai valori democratici.

Qualcuno diceva che se al mondo c'e' un solo uomo che non e' libero, allora nessuno e' libero.
Il grado in cui Pechino riesce oramai a condizionare i governi occidentali e le sue opinioni pubbliche dimostra che cio' e' assolutamente vero.

[Alessio]

Crocco1830 ha detto...

Bentornato Tommi. Ricordo che votai "sì" al tuo sondaggio, chiarendo che il boicottaggio avrebbe dovuto esserci da parte di governi e comitati olimpici, in fase di assegnazione dell'organizzazione dei giochi. Diciamo che la mia opinione è una fusione delle risposte 1 e 3. E ne sono ancora convinto, a giochi finiti.
Però, mi sarebbe piaciuto vedere o leggere di qualche presa di posizione, qualche dichiarazione, qualche gesto spontaneo da parte di qualche atleta.

Crocieristi ha detto...

l'unica nota positiva saranno le olimpiadi dei diversamente abili.

Sandra ha detto...

Ciao, che bello il tuo blog! interessante spunto di riflessioni, io studio relazioni intern. a Bologna... ti ho linkato sul mio blog.

Franca ha detto...

Vedo che il mio voto è in maggioranza...

Bentornato!

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Bentornato Tommy.

Sondaggio convincente. Ovvio che ci si doveva pensare prima ma forse anche durante qualche atleta poteva pensarci lo stesso....

suburbia ha detto...

Tutto sommato pero' l'attenzione puntata sulla Cina non puo' che portare cose buone.. cioe' meno peggio.
Spero
ciao e bentornato