domenica 21 settembre 2008

Breaking News: strage all'hotel Marriot di Islamabad.



Come previsto, proprio nel giorno del suo primo intervento di fronte al Parlamento, l'arrivo di Zardari al posto di Musharraf non ha cambiato le cose. Anzi, i terroristi hanno proprio voluto dimostrare la loro trasversalità.
Non ci sono altre parole alle immagini proposte da questo collage di servizi messi a disposizione da SKYTG24. 
Solo una cosa: come giustamente fatto notare dall'Economist, il Pakistan è, ad oggi, lo Stato più pericoloso al mondo.

22 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Quando succedono queste cose, mi chiedo sempre a chi possa fare comodo avere stati destabilizzati come il Pakistan. La risposta ahimè, magari anche per ignoranza, è sempre quella.
Un saluto.

Andrew ha detto...

confermo tommi
buona domenica

pabi71 ha detto...

è incredibile come nel 2008 possano succedere ancora queste cose.
Spero solo che un domani,non troppo lontano,ci guardino i nostri " figli " e rimangano schifati e sconvolti da quello che le persone ancora riescono a fare.
Un saluto e buona domenica.

silvio di giorgio ha detto...

ha ragione schiavi o liberi...si torna sempre lì....

Franca ha detto...

E pensare che gli interventi occidentali sono tutti giustificati con la necessità di pacificare la regione...

tommi ha detto...

Un benvenuto da queste parti a Silvio di Giorgio,
Grazie.

Alessandro Amir ha detto...

Penso che sia meglio per le potenze occidentali che gli altri paesi del mondo rimangano il più possibile nella m****. E poi il medioriente per sporchi motivi politici è tenuto sotto. Se si sviluppassero gli occidentali non potrebbero più "esportare la democrazia".

Appena ho letto la notizia ho pensato: "Adesso quanti pakistani emigreranno in Iran?". In Iran ci sono molti problemi, ma almeno si mangia, certe cose costano poco (il cibo soprattutto per loro non costa molto), le strade sono sicure (non ci crederete ma è così), ecc. Meglio del Pakistan e degli stati confinanti sicuro.

PS: Passa quando vuoi nel mio blog.

tommi ha detto...

Bentornato Alessandro! com'è andato il tuo viaggio in Iran? Sono contento di rivederti fra queste pagine!
tommi

ericablogger ha detto...

quello che ha scritto schiavi o libri? è quello che spesso penso anch'io
Comunque caro Tommi Pakistan o Afganistan o paesi simili , i risultati non cambiano granch'è
e oggi è arrivata in Tv la notizia, poi non più ripresa dai TG di mezza serata, di un soldato italiano morto in Afganistan
cosa sta succedendo anche laggiù ? me lo sono chiesta stasera nell'ultimo post che ho scritto
( ed ho dato una risposat al tuo commento sul razzismo degli Italiani, " brava gente" !)
ciao buona settimana erica

il Russo ha detto...

E' uno degli stati più pericolosi al mondo, ma gli usa hanno già rintracciato in al qaeda il mandante e quindi lo ritengono ordinaria amministrazione per quella zona.
E' una polveriera, costantemente sottovalutata dai mass media occidentali...

Ale ha detto...

@ericablogger: non vedo cosa c'entra il soldato italiano morto in Afghanistan, visto che è morto per un malore (almeno è quello che dicono).

dopo questa piccola premessa, faccio i complimenti a Tommi per questo blog, veramente interessante e prezioso dal punto di vista dell'informazione internazionale. A presto.
Ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Una nazione polveriera. Ma non è l'unica.

Certe "brillanti" politiche hanno lasciato il segno.

tommi ha detto...

Grazie infinite ad ale per i complimenti e benvenuto anche a te! Spero di rivederti presto.

Ale ha detto...

mi vedrai spesso ;)
intanto ti ho aggiunto nella lista dei miei blog amici...se non ti va dimmelo che ti tolgo ;)

tommi ha detto...

No problem! Mi riserverò di leggere qualche altro tuo post per fare altrettanto.
tommi

suburbia ha detto...

Piu' pericoloso non so...certo e' luogi sereni e sicuri sono sempre piu' rari (vedi rapimenti internazionali anche oggi)
ciao

""=£gemelle-_emo£="" ha detto...

wowww!!
qualcun altro che ha il blog su blogspot!!XD
pensavo di essere l'unica...
u.u

salpetti ha detto...

Il neo presidente Asif Ali Zardari e il Premier del Pakistan, Yousuf Raza Gilani, avrebbero dovuto presenziare a una cena di gala nell'hotel di Islamabad il giorno dell'attentato, ma all'ultimo minuto il programma e' stato cambiato...

Così il presidente e il Primo ministro hanno cambiato la sede della cena spostandosi nella casa del Premier e si sono salvati.

Semlice fortuna o lavoro di intelligence? ;-)

Un caro saluto!!!

""=£gemelle-_emo£="" ha detto...

va bhe...tanto ormai è successo e io non ci posso fare niente...

*ChocolateLila* ha detto...

Passata di qui per caso, bel blog... magari mi aiuterà a farmi un'idea più precisa su certi argomenti :-)
Saluti,
LilaGrace

VioletLostInTime ha detto...

sono passataaaa :)
bel blog. complimenti ^^

tommi ha detto...

Ehi! Ma quanta gente... Benvenuti a tutti!