mercoledì 15 ottobre 2008

Scrivi al governo per una rivoluzione energetica pulita.


Cari amici,
i cambiamenti climatici sono la più grave minaccia ambientale, economica e umanitaria che l'uomo si trova ad affrontare. Per evitare una crisi climatica irreversibile occorre fermare la crescita delle emissioni di gas serra entro il 2015, e dimezzarle al 2050.
Per ridurre le emissioni di CO2 è necessaria una rivoluzione energetica basata sulla progressiva riduzione dell'uso dei combustibili fossili, a partire dal carbone, e dallo sviluppo delle alternative veramente pulite: efficienza e fonti rinnovabili.

Per questo chiediamo al Governo di:

1. introdurre una moratoria per nuove centrali a carbone
Il carbone è alla base della crisi climatica in quanto è la prima singola fonte del riscaldamento globale: circa un terzo delle emissioni mondiali di CO2 si devono alla sua combustione.

2. abbandonare l'idea di un ritorno al nucleare in Italia
Il nucleare è una tecnologia costosa e rischiosa, che non ha risolto nessuno dei suoi problemi: dai rischi di incidente grave alla gestione delle scorie, dalla proliferazione nucleare alla limitatezza della risorsa Uranio.

3. favorire l'efficienza energetica con l'obiettivo del 20 per cento al 2020
In Italia è possibile tagliare i consumi elettrici per 100 miliardi di kWh al 2020 (circa un terzo degli attuali consumi) con benefici economici pari a 65 miliardi di euro. L'efficienza è la fonte energetica più economica, pulita e abbondante.

4. favorire lo sviluppo delle fonti rinnovabili come richiesto dall'Europa
Nel settore elettrico le rinnovabili possono fornire 50 miliardi di kWh al 2020. Questo permetterà di tagliare le emissioni di CO2 per 25 milioni di tonnellate, e di risparmiare circa 10 milioni di tonnellate di petrolio equivalenti all'anno.

PARTECIPA ANCHE TU ALLA PETIZIONE PER UNA RIVOLUZIONE ENERGETICA PULITA IN ITALIA.

SCRIVI SUBITO A BERLUSCONI E AL MINISTRO SCAJOLA.

Dalla newsletter di Greenpeace Italia del 15/10/2008.

8 commenti:

salpetti ha detto...

vado subito a firmare, questi sono temi che meritano più attenzione!!!

Un caro saluto!!!
salpetti

Franca ha detto...

Completamente d'accordo...

Rossella ha detto...

firmo e rifirmo...ma se lo facessero davvero tutti...!

tommi ha detto...

grandi! però non fermatevi a firmare. fate girare e mandare mail a più gente possibile. inondiamoli di richieste. questa è democrazia.

Simona ha detto...

mi sa che se scriviamo a questo governo su questo tema, sbagliamo indirizzo. La loro sensibilità ambientale è pari a quella per la giustizia.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Se permetti con Scajola faccio di meglio... lo aspetto all'aereroporto di Albenga quando torna a casa e gli parlo di persona.... sic....

Battuta a parte firmerò anch'io anche se penso che non ascolteranno le mail. Sono le piazze vere quelle che possono fare qualcosa in questo caso.

Ciao Tommi :-)))
Daniele

suburbia ha detto...

Giusto perche' una firma non costa nulla (per una buona causa come questa poi) ma sinceramente i destinatari mi sono "indigesti"
ciao e buon we

antonella ha detto...

a proposito di nucleare, vi segnalo anche questa iniziativa