martedì 2 marzo 2010

La rivoluzione gialla.



Roma, Piazza Vittorio, 1° Marzo: in Francia, Grecia, Spagna e Italia parte la "rivoluzione gialla". Gli immigrati scendono in piazza per difendere i propri diritti e sostenere la loro uguaglianza con i lavoratori italiani. "Non siamo clandestini e criminali, lavoriamo regolarmente e paghiamo le tasse, contribuiamo alla crescita e alla ricchezza del paese" questo il pensiero dei tanti stranieri nel nostro Paese.

Video di Paolo Dimalio e Irene Buscemi

3 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Bel video con testimonianze importanti. Qui la realtà é dura purtroppo anche per molta intolleranza.

Un rientro importante come é nel tuo stile! Spero di rileggerti ancora e in tempi più brevi.

Un abbraccio
Daniele

ericablogger ha detto...

ben tornato !con un argomento "difficile" ,importante che dovrebbe far riflettere tutti noi
un abbraccio erica

Bene ha detto...

Ciao Tommy!Bentornato!Hai fatto bene a parlare di un'iniziativa tanto positiva e che secondo me ha dato una lezione di civiltà, pacifismo e tolleranza per tutti...
Peccato che, come al solito, se ne sia parlato pochissimo...ma questa è un'anomalia tutta italiana...
Meno male che ci pensano i blogger :)