domenica 31 ottobre 2010

Attentato kamikaze a Istanbul. 32 i feriti.

Un kamikaze si è fatto esplodere domenica 31 ottobre a Istanbul, la capitale economica e culturale della Turchia. Secondo le televisioni locali, l'attentatore, unica vittima, aveva come obiettivo un'auto della polizia che si trovava sul lato europeo della città.

L'esplosione ha avuto luogo in piazza Taksim, il principale luogo d'incontro di Istanbul dove fanno capolinea diversi mezzi pubblici. 15 poliziotti e 17 civili sono rimasti feriti; due in condizioni gravi. In piazza si stava svolgendo una manifestazione e per questo era molto affollata.

Non sono ancora chiari i motivi dell'attentato. Le voci parlano di un'azione organizzata dalla rete terroristica di Al Qaeda, specie dopo l'allarme pacchi-bomba proveniente dallo Yemen. Ma non si può nemmeno escludere il coinvolgimento del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) vista la scadenza della tregua con il Governo di Ankara.
01/11/2010 - «Non siamo stati noi». Il PKK nega qualsiasi collegamento con l'attentato di ieri in piazza Taksim, che ha causato trentadue feriti.

Nessun commento: