giovedì 14 novembre 2013

Trenta persone, una domanda: dove sarai tra due anni?



Gliel’avessero posta qualche anno fa, forse le risposte sarebbero state più chiare e sicure. Oggi, invece, una semplice domanda come “Dove sarai tra due anni?” ha messo in crisi giovani e anziani che passeggiavano per le strade di Ferrara durante i giorni del festival di Internazionale. Persone consapevoli dunque, che davanti a una domanda così diretta hanno mostrato tutta la loro fragilità e perplessità su dove sta andando il mondo. Io, ad esempio, non so cosa rispondere.

Il video è stato realizzato dal regista italo-srilanchese Suranga D. Katugampala.

1 commento:

ericablogger ha detto...

io potrei rispondere : qui dove sono ora , perché lavorerò ancora e la pensione non sarà ancora arrivata !!!
ma come si fa a rispondere con certezza? sappiamo quando siamo nati ma non sappiamo quando moriremo e tra due anni potrebbero essere successe tante cose, compreso il fatto che potremmo non esserci più
Sono realista e vivo con i piedi per terra e ho visto persone andarsene in così poco tempo, anche giovani , che vivo alla giornata e non penso mai al futuro
un saluto erica