mercoledì 27 novembre 2013

Il piccolo presidente che parla come un grande uomo



Robby Novak è un bambino di 11 anni. Il suo nome da artista è Kid President, presidente bambino. Il primo video di Kid President è stato fatto nel luglio del 2012 da un’idea di Brad Montague che di Robby è il cognato. Il concetto che sta alla base di questo format è che i bambini possono cambiare il mondo e per farlo hanno bisogno di usare tutta la loro purezza d’animo, la loro semplicità. Ogni video viene scritto e realizzato a quattro mani e l’unico obiettivo è rendere lo spettatore più felice di quanto non lo fosse prima di cliccare “play”.

In questo (sotto) dal titolo Kid President's 20 things we should say more often pubblicato il 21 novembre, Kid President suggerisce venti frasi che ognuno di noi dovrebbe dire più spesso. Frasi che sono in grado di far svoltare in positivo la giornata di chi le pronuncia e delle persone vicine.

Grazie, per favore, scusa, ti perdono, tutto andrà bene, non lo so. E poi la mia preferita: “Ciao persona che non ho mai incontrato prima! Batti il cinque”. Tutte frasi che fanno di questo piccolo presidente un grande uomo che ci ricorda che se non ci viene in mente nulla di bello da dire, vuol dire che non abbiamo pensato abbastanza.

2 commenti:

ericablogger ha detto...

io spero che i bambini restino sempre e il più a lungo possibile bambini
ci sono già troppi grandi che cercano in tutti i modi di manipolarli e di trasformare la loro infanzia ed adolescenza !
un caro saluto erica
ho scritto un post a favore di Colin Russel l'attivista Greepeace ancora in prigione in Russia Se vuoi leggerlo e firmare la petizione passa qui http://pensierierica.blogspot.it/2013/11/coiln-russel-libero.html Grazie

Tommaso Perrone ha detto...

grazie della segnalazione su Russell, firmo volentieri!