martedì 3 novembre 2015

Come ti senti adesso che l'Expo è finita?

Ho iniziato a vivere Milano nel 2004. Il sindaco era Gabriele Albertini e l’esposizione universale del 2015 non era stata ancora assegnata. Milano a quel tempo era una città piuttosto grigia, la nebbia era consuetudine, l’odore pesante e i mezzi di trasporto a dir poco obsoleti rispetto al resto d’Europa. Quattro anni dopo, il 31 marzo del 2008, una votazione tutt’altro che tranquilla ha assegnato al capoluogo lombardo l’Expo del 2015. La città turca di Smirne viene battuta 86 voti a 65. Un giorno qualunque che ha segnato il futuro di Milano. E, senza saperlo, anche il mio che in quel momento ero alle prese con semestri, esami universitari e manifestazioni.